GOLE DI PENNADOMO

piccolo tesoro d'Abruzzo sconosciuto

di Salvatore Marra

Indice

Pennadomo, un paesino da scoprire

Pennadomo è un piccolo paesino dell’Abruzzo.

Situato in provincia di Chieti e facente parte della comunità montana Aventino Medio Sangro.

Ai più questa località non dirà quasi niente. Non è tra le mete più turistiche abruzzesi, anzi.

Risulta essere poco nota anche tra gli abruzzesi stessi.

Eppure rappresenta il classico esempio di posto sconosciuto da scoprire e valorizzare.

Come arrivare a Pennadomo

Non è per niente complicato visitare il borgo di Pennadomo.

Si raggiunge piuttosto facilmente dalla costa Adriatica.

Prendendo l’autostrada A14 direzione Taranto, si deve uscire al casello autostradale Val di Sangro e successivamente imboccare l’ominima superstrada SS652 fino alla località di Bomba. Dopodichè seguire le indicazioni fino a Pennadomo.

Cosa vedere a Pennadomo

I motivi principali per visitare Pennadomo sono tre : il suo centro storico, le falesie e soprattutto le sue gole.

Il Borgo

Pennadomo presenta un borgo storico molto carino, arroccato su una montagnola.  Merita anche semplicemente passeggiare e perdersi tra le sue viuzze.

Già subito all’ingresso del paese vi è un belvedere con una splendida vista panoramica sul vicino lago di Bomba e su tutta la vegetazione circostante.

Ma Non solo.

Le falesie 

Fin da subito saltano agli occhi le spettacolari falesie : delle particolarissime guglie calcaree, sviluppatesi in seguito a fenomeni naturali nel corso di centinaia di migliaia di anni. 

Da sempre rappresentano una grande attrattiva per gli amanti dell’arrampicata, e contribuiscono a donare al paese una bellezza naturale unica.

Per poterle ammirare al meglio, consiglio di raggiungere a piedi il punto più alto del paese. Troverete una visuale spettacolare, che vi farà scattare diverse foto, ne sono sicuro!

Sembrano come delle pinne poste ai bordi del paese. 

Piccola curiosità semantica : il termine Pennadomo deriva da “Pinna in Domus”. Pinna sta a significare masso affiorante, mentre domus sta a indicare il termine territorio. 

Le meravigliose gole

Ma sono senza dubbio le spettacolari gole l’attrazione più affascinante e interessante di Pennadomo.

Si trovano ai piedi del paese arroccato. Ma sono talmente nascoste e poco segnalate che non è così banale individuarle senza un buon navigatore. Il quale vi condurrà proprio al’imbocco della spaccatura.

Per la precisione sul ciglio di una strada nei pressi di un piccolo ponticiello.

Tutto sembra tranne che l’inizio di un canyon a dir poco spettacolare.

Basta dunque fare qualche passo verso questa insenatura per non credere più ai propri occhi.

 

Sono gole piccole, strette e anche poco lunghe. Ma quanto basta per rimanere a bocca aperta.

Le pareti mostrano infinite stratificazioni e tonalità, creando un gioco di luci con i raggi del Sole che penetrano nell’insenatura davvero molto suggestive.

All’interno della spaccatura scorre il fiume San Leo, un piccolo torrente che durante i mesi primaverili raggiunge la massima portata.

E crea, in fondo al piccolo canyon, la bella cascata della Gran Giara.

Ho avuto la fortuna di visitare questo posto magico la prima volta insieme ad un mio caro amico abruzzese, senza la presenza di nessun altro.

Eravamo soli, immersi in questo paesaggio da sogno.

In un luogo meraviglioso della nostra splendida regione.

Mi raccomando : con la natura non si scherza, e vi consiglio fortemente di portare con voi un caschetto di protezione.

Di per sè il percorso non presenta grandi difficoltà o impedimenti, ed è davvero molto breve.

Tuttavia, vista la presenza del fiume e del terreno molto roccioso e a tratti fangoso, consiglio di indossare scarpe impermeabili con suola scolpita.

Cosa vedere nei dintorni

Pennadomo, le falesie e le bellissime gole sono solo alcuni dei luoghi di questo territorio che meritano di essere visitati.

Tra i tanti, vi segnalo sicuramente l’affascinante Castello di Roccascalegna, distante circa 15 km da Pennadomo.

Così come i graziosi borghi di Altino, patria del peperone dolce, e Casoli, quest’ultimo inserito recentemente nel mitico elenco dei Borghi Più Belli d’Italia.

E ancora le affascinanti Cascate del Verde, le più alte dell’Appennino.

Ma siccome a me piace sempre consigliare posti belli ma poco turistici, vi segnalo anche il piccolo borgo di Archi.

Oltre ad essere oggettivamente bellino, nel borgo ho mangiato forse le pallotte cacio e ove più buone che io abbia mai assaggiato.

Nel ristorante Le Delizie del Borgo Antico, situato proprio in prossimità della piazza centrale del paese.

Provare per credere!

Castello di Roccascalegna

L’Abruzzo, per me che ci sono nato e cresciuto, continua ancora dopo anni ed essere una incredibile scoperta.

Fonte inesauribile di stupore e meraviglia.

Pennadomo rappresenta alla perfezione un concetto molto semplice : e cioè che di luoghi belli se ne trovano ovunque.

Basta saperli cercare, ed essere curiosi.

Anche a pochi chilometri da casa.

Potrebbe interessarti :

HAI BISOGNO DI UNA CONSULENZA PER ORGANIZZARE IL TUO PROSSIMO VIAGGIO?
CONTATTAMI!

VUOI CONOSCERE TUTTE LE NOVITA' SULLE PROSSIME GITE E VIAGGI DI GRUPPO?

2 Responses

  1. Buongiorno Salvatore
    Ti ho ascoltato in radio e mi sono segnato il nome del tuo blog…sono un abruzzese, amante viscerale dell’Abruzzo.
    Complimenti per ciò che fai per promuovere la nostra straordinaria regione.
    Grazie a Te mi sono reso conto che sono molti i posti suggestivi che non ancora conosco e come dico sempre a mia moglie prima di intraprendere un viaggio fuori regione…perché non scegliamo un nuovo itinerario nella nostra bella Abruzzo?
    Ti auguro di continuare ad appassionarTi ed appassionarci con i Tuoi viaggi perché la nostra regione abbia tutte le attenzioni che merita a pieno voti.
    A presto
    Fabrizio Di Cino

    1. Buongiorno Fabrizio,
      sono io a ringraziare te per questo splendido messaggio. In un periodo in cui il turismo sta soffrendo enormemente, parole come le tue mi spronano a continuare con i miei progetti, soprattutto quelli legati al territorio.
      Se ti va continua a seguirmi qui o sulle mie pagine social e iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato. Ad Agosto, insieme ad un tour operator con cui collaboro, ho realizzato diverse gite in giornata e mezza giornata in Abruzzo per piccoli gruppi, in luoghi anche poco noti e da scoprire. Per grandi e piccini.
      E conto di riproporre altri appuntamenti nei prossimi mesi, anche di più giorni con pernottamento in formula weekend.
      Grazie ancora, a presto e un abbraccio!
      Salvo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *