TORINO DA SCOPRIRE:
IL PARCO DELLA TESORIERA

un affascinante giardino nascosto nel capoluogo piemontese

di Salvatore Marra

Clicca QUI per ascoltare il mio podcast audio relativo al Parco della Tesoriera all’interno della piattaforma LOQUIS! 

A Torino c’è un luogo nascosto che merita decisamente di essere raccontato. 

Si tratta del suggestivo Parco della Tesoriera, un parco poco noto rispetto ad altri più grandi e famosi, come il Valentino, il Ruffini o la Pellerina. Poco conosciuto perfino dagli stessi torinesi, è una vera chicca. Un angolo di quiete dove amo rifugiarmi, per leggere, correre, ascoltare buona musica o semplicemente rilassarmi.

Dove si trova?

È molto facile da raggiungere, perchè si trova a poche fermate di metropolitana dal centro di Torino. Dalla stazione di Porta Susa o Porta Nuova , prendete la metro M1 direzione Fermi e scendete alle fermate Rivoli o Monte Grappa. Da lì il parco dista pochissimi passi.

Esistono tre porte d’ingresso al parco. Quella principale si trova su Corso Francia, mentre un ingresso laterale e posteriore si trovano rispettivamente in via Borgosesia e via Asinari.

L’ interno del parco

Pochi conoscono il Parco della tesoriera, e ancor meno sanno che esso ospita l’albero più antico di Torino. Un platano assolutamente meraviglioso e immenso, vero protagonista della scena. 

Chiamato Matusalemme o nonno dai torinesi, ha più di duecento anni di vita, un tronco con un diametro di oltre 7 metri e un’altezza di oltre 25, facente parte dell’elenco degli alberi monumentali d’ Italia

All’interno del Parco vi sono due grandi prati; il primo è situato subito di fronte l’ingresso principale, e ospita il gigantesco platano, oltre che una imponente fontana. Il secondo prato si trova invece più in fondo, mentre lunghi viali alberati disegnano tutto il perimetro del parco.

Al centro vi è la Villa Tesoriera. Un elegante edificio realizzato nel 700 dall’ architetto Jacopo Maggi come dono per l’allora tesoriere di casa Sabaudia Aymo Ferrero di Cocconato, ispirandosi molto allo stile del celebre artista Guarino Guarini.  

Attualmente l’edificio ospita al suo interno una interessante biblioteca musicale.

Visitare il parco

Aperto tutti i giorni fino a tarda sera, d’estate si anima con eventi musicali e culturali, come l’ Evergreen Fest o serate di cinema all’aperto.

Il parco della Tesoriera è molto più di un parco per me : è il mio giardino, il luogo dove amo rifugiarmi.

Un luogo affascinante ed elegante : due delle caratteristiche principali della città di Torino.

Un parco dove incontrare gli amici, sedersi su una panchina, stendersi sul prato a leggere un buon libro, ascoltare la propria musica preferita o semplicemente rilassarsi.

Per me è diventato un punto di riferimento assoluto da quando vivo a Torino.

E non posso dunque far altro che consigliarvi di visitarlo.

Piccola chicca : visitatelo nei giorni feriali durante i mesi autunnali. Troverete  i viali completamente ricoperti da un foliage assolutamente magnifico e coloratissimo!

 

 

Clicca QUI per ascoltare il mio podcast audio relativo al Parco della Tesoriera all’interno della piattaforma LOQUIS!  

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *