SCOPRIRE L'ABRUZZO IN EBIKE CON BIKESQUARE

tanti itinerari per divertirsi ed esplorare con semplicità i luoghi più belli della regione

di Salvatore Marra

Bikesquare, la giovane start up piemontese per il turismo in ebike, è arrivata anche in Abruzzo!

Grazie ad una pratica app e ai tanti itinerari proposti, semplici e non impegnativi, adatti a grandi e piccini, è possibile vivere esperienze indimenticabili nei luoghi più belli della regione. Dalla suggestiva Costa dei Trabocchi, agli incantevoli Parchi Nazionali, passando per gli innumerevoli borghi caratteristici. Dove magari sostare e degustare i deliziosi prodotti tipici locali.

Recentemente ho fatto uno splendido giro in sella ad una ebike nel Parco Nazionale della Maiella, tra borghi e natura, e ve lo racconto in questo articolo.

Cos’è Bikesquare?

Prima però voglio parlarvi meglio di questa nuova e fresca realtà turistica, Bikesquare, nata in Piemonte nel 2016.

Fin dall’inizio, l’idea dei tre soci fondatori Alberto, Massimo e Lucia è sempre stata quella di di promuovere il turismo in ebike in Italia e in Europa, intuendone la grandissima potenzialità.

Sono partiti da zero nella loro piccola sede di Novello nel cuore delle Langhe Piemontesi. Con poche bici a disposizione ma tanta passione e professionalità, che li ha portati in breve tempo a diventare un bella realtà nel settore cicloturistico. Dallo scorso anno operano anche in altri territori, come nel Chianti in Toscana, o sulle Rive del Lago di Garda.

E ora anche in Abruzzo!

Abitando a Torino, per me non è stato difficile entrare in contatto con questa bella realtà e, da grande appassionato, ho subito voluto provarla. 

Qualcuno ricorderà il mio splendido viaggio in ebike di due anni fa da Torino a Chieti, la mia città natale. Un’esperienza incredibile che non vedo l’ora di ripetere (qui trovi il video del mio progetto L’Italia Attraverso) che si è conclusa proprio in Abruzzo (qui il video dell’ultima tappa).

Ed è proprio nella mia regione che ho deciso di divertirmi in sella ad una delle bici Bikesquare., Questa volta per vivere l’Abruzzo da turista oltre che da abruzzese. Riscoprendo luoghi a me cari ma anche esplorando posti poco noti anche agli stessi abitanti.

Il tutto lentamente e divertendomi , senza fretta nè troppa fatica.

Come funziona?

Divertirsi con una ebike di Bikesquare è facilissimo : basta prenotare direttamente nel sito web o nella app dedicata, dove sarà possibile scegliere tra un ampio ventaglio di opzioni. Dal noleggio per mezza giornata a quello per più giorni, così come individuare la bici adatta alle proprie esigenze. 

Infine, è possibile scegliere la regione di interesse e uno dei tanti itinerari proposti, ideati attentamente da professionisti locali per rendere l’esperienza il più piacevole e interessante possibile. 

Ed è proprio questo il vero valore aggiunto di questa start up.

Le proposte targate Bikesquare non sono quasi mai dei semplici tracciati su mappa, ma dei veri e propri itinerari completi, arricchiti con esperienze di vario tipo. Come ad esempio consigli su luoghi d’interesse, magari raggiungibili con delle piccole deviazioni di percorso, quali attrazioni naturalistiche, musei, borghi caratteristici, strutture ricettive accessibili a cicloturisti dove pernottare o semplicemente ricaricare la bici, luoghi dove degustare prodotti tipici e tanto altro.

Una volta ritirata la bici nel punto noleggio di riferimento, è sufficiente aprire la App Bikesquare direttamente dal proprio cellulare, selezionare il percorso esperienziale scelto e cliccare su PARTI ORA per azionare il navigatore.

 Dopodichè…non resta che iniziare a pedalare e divertirsi!

(Per maggiori informazioni visita il sito www.bikesquare.it)

BikeSquare in Abruzzo

Per quanto riguarda la regione Abruzzo, sono disponibili diversi itinerari molto diversi tra loro. Come quello nella suggestiva Costa dei Trabocchi, o un rilassante percorso sulla riviera teramana, attraversando La Riserva Naturale della Torre di Cerrano o località come Atri e Pineto.

Altre proposte invece riguardano l’entroterra, con la possibilità di godersi quegli scenari unici che solo l’Appennino abruzzese sa offrire.

Io personalmente ho scelto di esplorare il Parco Nazionale della Maiella. Un territorio a me molto caro e che conosco bene, ma che ho voluto vivere da un punto di vista diverso. Gustandolo lentamente, pedalata dopo pedalata.

La mie esperienza in ebike, nel Parco della Maiella

Ho fatto un percorso ad anello di circa 25 km, con partenza e arrivo presso Pretoro, uno dei Borghi più Belli d’Italia

Il paese merita assolutamente una visita, prima o dopo il giro in bici.

Da Pretoro, seguendo il percorso indicato dalla App, ho raggiunto in pochi chilometri il borgo di Rapino, e successivamente la località Bocca di Valle, frazione di Guardiagrele.

Attraversando uliveti, campi di papaveri in fiore, perdendomi tra le viuzze e le case delle varie borgate incontrate.

Arrivato a Bocca di Valle, ho deciso di seguire il suggerimento indicato dalla App e ho proseguito lungo il sentiero escursionistico che conduce alla splendida Cascata di San Giovanni.

La conoscevo già, ma non ci tornano da diversi anni. Quale occasione migliore?

Il percorso non è particolarmente impegnativo, ed è completamente immerso nella natura.

Per raggiungere la cascata si impiega circa un’oretta a piedi, ma il sentiero è per una buona metà percorribile anche con una mtb elettrica. 

(consiglio : noleggiate questa tipologia di bici e non una ebike da strada nel caso volesse provare il mio stesso itinerario).

Ci si ritrova in uno scenario davvero unico. Circondati dal verde e dal rumore del ruscello che scorre al fianco del sentiero.

E che dire dello spettacolo regalato dalla Cascata?

Davvero una chicca imperdibile se passate da queste parti!

Il luogo ideale dove sostare per pranzo. Chi non vorrebbe una vista così ad ogni pasto? 

(consiglio : all’inizio del sentiero per la cascata c’è una comoda fontana dove riempire le vostre borracce con fresca acqua di montagna, approfittatene!)

Dopo un piacevole caffè nel bar situato nei pressi del punto di partenza del sentiero, mi sono rimesso in sella alla mia ebike.

Seguendo sempre le indicazioni  della App Bikesquare, ho raggiunto un altro delizioso paese, Guardiagrele, facente anch’esso parte del club dei Borghi più Belli D’Italia.

Guardiagrele è un gioiellino, imperdibile per tanti motivi.

Uno su tutti è rappresentato dalle tradizioni artigianali legate alla lavorazione dei metalli. Qui fu prodotta per la prima volta la Presentosa, gioiello femminile abruzzese generalmente in oro, indossato nelle occasioni di festa.

Impossibile recarsi a Guardiagrele e non assaggiare le Sise delle monache : un dolce tipico proprio di questo borgo. Potete, anzi dovete assolutamente provarlo, in una delle due pasticcerie storiche situate su Via Roma : Emo Lullo o Palmerio.

(Consiglio : il lunedì sono entrambe chiuse, andate in un altro giorno della settimana!)

Peccato che io sono stato proprio di lunedì, non sapendo della chiusura delle pasticcerie….e quindi niente sise, ahimè!

Ma ci tornerò molto presto!

Verso le 16 ho ripreso a pedalare, continuando sul percorso indicato dalla app. Alternando stradine asfaltate di paese con sentieri brecciati o sterrati, piacevoli e per nulla impegnativi. 

Vi sono dei punti dove la vista spazia dalla Majella fino al Mare Adriatico. Scorci spettacolari che solo l’Abruzzo sa regalarti.

Ed è così che, pedalando pedalando, sono giunto a destinazione, nel borgo di Pretoro, verso le 17 circa.

Uno splendido percorso di appena 25 km, con un dislivello per niente impegnativo. Grazie al prezioso sostegno della pedalata assistita delle performanti ebike, tutti i percorsi proposti da Bikesquare sono accessibili anche a chi non è particolarmente allenato.

Un’esperienza che mi ha entusiasmato, a contatto con la natura, nel mio Abruzzo. E che spero di ripetere presto anche in tanti altri luoghi in Italia. Grazie alle mitiche ebike targate Bikesquare!

HAI BISOGNO DI AIUTO PER PIANIFICARE IL TUO PROSSIMO VIAGGIO?

CONTATTAMI!

VUOI RIMANERE AGGIORNATO SULLE PROSSIME GITE IN GIORNATA E VIAGGI DI GRUPPO?

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *